11 Dicembre 2020

Vivere in Italia

 

“Vivere in Italia” è la scuola di alfabetizzazione tutta al femminile della Caritas diocesana di Adria-Rovigo.

In questa scuola tante donne che provengono da diverse parti del mondo lavorano con passione e impegno, accompagnate da insegnanti volontarie, per imparare l’italiano e per scoprire la città e il paese che le ospita.

A “Vivere in Italia” ci si incontra e ci si conosce, spesso giocando, perchè imparare l’italiano è più facile se le parole diventano strumenti per raccontare la propria storia e i propri sogni.

L’attività didattica ordinaria della scuola è quindi arricchita da numerose attività laboratoriali, culturali e da occasioni di conoscenza dei servizi del territorio.

Le lezioni si svolgono di mattina, sono completamente gratuite e sono aperte a tutte le donne interessate.

Per iscriversi o per collaborare come volontarie è sufficiente contattare il numero della scuola 353 4073590 oppure mandare una mail a info@caritasrovigo.org.

Nonostante l’attuale situazione sanitaria la scuola non ha interrotto l’attività, si è solo trasferita on-line in attesa di poter tornare a lavorare in presenza!

La scuola “Vivere in Italia” attraverso l‘Associazione Sant’Andrea Apostolo della Carità – braccio operativo della Caritas diocesana di Adria-Rovigo – partecipa al progetto “Costruire opportunità di Cittadinanza”, finanziato dalla Regione Veneto con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Il progetto mette in rete diverse associazioni del territorio di Padova, Rovigo e Venezia, accomunate dall’obiettivo di promuovere azioni per combattere le ineguaglianze. 

Nello specifico “Costruire opportunità di Cittadinanza” mette in campo azioni di rinforzo linguistico dell’italiano L2 rivolte sia ad adulti stranieri che a minori, progetti di sostegno allo studio per i minori e di  iniziative di formazione rivolte ai volontari impegnati nei diversi servizi. Le iniziative di formazione quest’anno, oltre che affrontare tematiche legate all’interculturalità, saranno orientate all’utilizzo di piattaforme e strumenti digitali.

Il progetto ha preso avvio a Gennaio 2021 e ha durata 11 mesi. A disposizione in calce la scheda del progetto.