Le mani sostengono l’anima

Una delle sculture più note di Rodin sembra, a un primo sguardo, di una semplicità impressionante. Si tratta di una composizione in pietra che consiste in un paio di mani. Sono, in verità, due mani destre, di due individui differenti, i cui avambracci s’incrociano e allungano perché le dita, nel punto più alto, si tocchino
-> Continue reading Le mani sostengono l’anima

Dodici mesi per raccontare l’umano

Per l’undicesimo anno di fila la Caritas diocesana di Adria-Rovigo porta nelle case i propri auguri per un felice Natale attraverso il Calendario interetnico e interreligioso. “Fatti di Parole”, questo il titolo scelto per l’edizione 2020 di un calendario che ormai è diventato una tradizione, lo strumento attraverso il quale Caritas racconta il suo modo
-> Continue reading Dodici mesi per raccontare l’umano

Presepio 2018: nel giardino di Caritas personaggi e simboli raccontano l’accoglienza nella nostra diocesi

Anche quest’anno il 25 dicembre è alle porte e il Presepio non può mancare perché è l’icona principale del Natale. Nella sua semplicità e nel suo silenzio profondamente espressivo il Presepio racconta il vero senso del Natale e ci invita a fermarci per riflettere sull’uomo del nostro tempo, su noi stessi e su quanta fraternità
-> Continue reading Presepio 2018: nel giardino di Caritas personaggi e simboli raccontano l’accoglienza nella nostra diocesi

“Cittadì”: il Calendario Caritas 2019!

Una Rovigo immaginata, riletta (e disegnata) attraverso lo sguardo delle donne straniere che la abitano e che la vivono ogni giorno. E’ questo il tema scelto quest’anno per l’ormai tradizionale Calendario Caritas interetnico e interreligioso. Dopo due edizioni che hanno dato voce ai tanti volontari, amici e collaboratori che ogni giorno contribuiscono a costruire il
-> Continue reading “Cittadì”: il Calendario Caritas 2019!

“Il futuro entra in noi molto prima che accada” – Calendario Caritas 2018

Ci sono due modi per leggere il tempo: dal passato verso il presente oppure dal futuro verso il presente. Noi preferiamo il secondo perchè il tempo più carico di vita parte dal futuro. Ed è quindi così che abbiamo scelto di dare il benvenuto al 2018 che sta per iniziare: con un calendario che parla
-> Continue reading “Il futuro entra in noi molto prima che accada” – Calendario Caritas 2018

Comunicato stampa su iniziative di RifugiAMOCI

La Caritas diocesana di Adria-Rovigo, in merito alla istallazione comparsa stamane in Piazza Garibaldi, comunica che le proposte che fanno capo alla iniziativa “RifugiAMOci 2017 – Giornata mondiale del rifugiato”, sono esclusivamente quelle presentate in occasione della conferenza stampa tenutasi venerdì scorso 16 giugno 2017.

Buona Pasqua di resurrezione

Crediamo al Vangelo che dice che il Regno di Dio è già presente nel mondo, e si sta sviluppando qui e là, in diversi modi: come il piccolo seme che può arrivare a trasformarsi in una grande pianta, come una manciata di lievito, che fermenta una grande massa e come il buon seme che cresce
-> Continue reading Buona Pasqua di resurrezione

L’uomo che verrà. Calendario Caritas 2017

Dodici mesi per raccontare un anno di attività della Caritas diocesana di Adria-Rovigo, 356 giorni per dare voce a chi ha deciso di lasciarsi coinvolgere nell’incontro con l’altro, un anno per mostrare una Rovigo che non fa sufficiente rumore per balzare alla cronaca, ma che esiste ed è fatta di gente comune, curiosa che ha
-> Continue reading L’uomo che verrà. Calendario Caritas 2017

Buona Pasqua!

Martedì 22 Marzo al nostro servizio docce e all’ambulatorio medico abbiamo ricevuto una visita davvero speciale: il nuovo Vescovo Pierantonio Pavanello. E’ venuto per incontrare ospiti, operatori e volontari e ci ha portato in dono una Torta Sospesa e un libro per il nostro Scaffale Errante. Desideriamo condividere con voi la gioia di questo incontro
-> Continue reading Buona Pasqua!

Un presepe per ricordarci che si può sempre fare di meglio

Nel 1223 Francesco d’Assisi si avviò verso l’eremo di Greccio dove espresse il suo desiderio di celebrare il Natale. Ad uno del luogo disse che voleva vedere con gli occhi del corpo come il bambino Gesù, nella sua scelta di abbassamento, fu adagiato in una mangiatoia. Quindi chiese che fossero portati in un luogo stabilito
-> Continue reading Un presepe per ricordarci che si può sempre fare di meglio