Digital Inclusion – Strumenti digitali per l’inclusione di migranti, rifugiati e richiedenti asilo

L’arrivo di migranti, richiedenti asilo e rifugiati rappresenta una continua sfida per l’Europa. A tutta la Comunità Europea è chiesto di trovare nuove soluzioni per l’inclusione di quanti chiedono accoglienza nei nostri territori, portando con sé uno specifico bagaglio di competenze che devono essere valorizzate e rese spendibili nella società di arrivo.

“Digital Inclusion – Strumenti digitali per l’inclusione di migranti, rifugiati e richiedenti asilo” è un progetto ideato e realizzato da una rete di otto partner provenienti da sei paesi europei (Spagna, Italia, Germania, Bulgaria, Grecia e Cipro), tra i quali l’Associazione Sant’Andrea Apostolo della Carità, braccio operativo della Caritas diocesana di Adria-Rovigo.

Durante le due annualità del progetto i partner hanno lavorato per raggiungere i seguenti obiettivi:

  • rinforzare la cooperazione e il lavoro di rete tra alcuni dei paesi attualmente maggiormente coinvolti dalla questione dei richiedenti asilo
  • sperimentare nuove ed innovative pratiche nel campo dell’educazione e della formazione di specifici gruppi target
  • promuovere l’integrazione dei rifugiati, richiedenti asilo e migranti attraverso il potenziamento delle competenze che permettono loro una migliore inclusione sociale e lavorativa nel paese ospite
  • implementare l’utilizzo delle Risorse Didattiche Aperte per offrire ai migranti, rifugiati e richiedenti asilo strumenti digitali per la formazione.

Queste le attività che nel concreto sono state realizzate:

  • creazione di una piattaforma di e-learning disponibile in sei lingue attraverso la quale il migrante/richiedente asilo/rifugiato può approfondire alcuni moduli tematici (competenze informatiche di base, competenze linguistiche di base, elementi base per la ricerca lavoro, elementi base di diritto dell’immigrazione, elementi di imprenditorialità) e validare le nuove competenze acquisite attraverso test specifici per ogni argomento, ottenendo al termine del percorso un Certificato riconosciuto a livello europeo.
  • affiancamento ad alcuni gruppi di migranti durant l’utilizzo della piattaforma
  • creazione di un network extra nazionale di collaborazione che permette lo scambio di buone pratiche tra paesi
  • eventi di diffusione del progetto organizzati da ognuno dei paesi partner nel proprio territorio
  • Forum Internazionale conclusivo ospitato dal Comune di Madrid, capofila del progetto.

Questo il sito attraverso il quale è possibile accedere alla piattaforma o iscriversi alla rete extra nazionale costituita da numerose organizzazioni e realtà attivamente impegnate nell’ambito dell’accoglienza e integrazione di persone migranti/richiedenti asilo/rifugiati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *