La Notte dei senza dimora

Il 17 ottobre si celebra la Giornata mondiale contro la povertà che in Italia si declina nella Notte dei Senza dimora. Questa giornata rappresenta un’occasione molto importante per animare la rete solidale cittadina attorno al problema della marginalità estrema e l’obiettivo è quello di imparare a conoscere, riconoscere, accogliere e combattere le povertà. La rete è attiva da anni e raccoglie tutte le associazioni che attraverso centri di ascolto, asilo notturno, servizi mensa, poliambulatori, centro diurno incontrano quotidianamente persone che attraversano un momento di forte precarietà. Oltre al lavoro delle associazioni impegnate sul campo tramite i propri servizi non dobbiamo dimenticare ciò che ogni giorno accade nella nostra piccola città: le persone senza dimora camminano per le strade che conosciamo così bene, si servono dei nostri negozi, si spostano cercando lavoro, se necessario si rivolgono ai servizi sanitari, a volte ci rivolgono la parola, e spesso non sono nemmeno facilmente riconoscibili mentre passeggiamo per le vie del centro. Ecco che non sono solo le associazioni ad incontrare le povertà, ma il nostro ruolo è quello di aiutarci a conoscerle, riconoscerle e rispettarle. Come Rete territoriale per i senza dimora abbiamo organizzato per i giorni precedenti a lunedì’ 17 tre occasioni di incontro aperte alla comunità.

copia-di-nottesenzadimora2016Nella mattinata di giovedì 13 presso la sede della Cgil di Rovigo ci sarà un incontro formativo sul tema “Povertà e salute”, dove esperti si soffermeranno sul legame tra marginalità e diritto alla assistenza e al benessere psico-fisico. Alessandro Sovera, operatore della Caritas diocesana di Rovigo e referente dell’Osservatorio Povertà e Risorse del Triveneto presenterà “E chi è il mio prossimo?”- report sulla grave marginalità della Delegazione Caritas nord-est. A seguire Salvatore Geraci, responsabile dell’Area Sanitaria di Caritas Italiana, racconterà l’esperienza più che ventennale dell’ambulatorio medico in Stazione Termini che Caritas Roma mette a disposizione degli ultimi. Chiuderà la mattinata l’Avvocato Giovanni Barbariol dello sportello di Padova di Avvocato di Strada che presenterà un intervento dal titolo “La residenza anagrafica porta d’accesso al welfare locale”. Alla mattinata sono invitati operatori e volontari che a diverso titolo sono impegnati nell’ambito della salute o marginalità estrema, ma anche quanti abbiano desiderio di approfondire la questione della povertà attraverso la voce di relatori da anni impegnati sul fronte dei diritti degli ultimi. Nella giornata di sabato 15, in continuità con un percorso già avviato nella scorsa edizione della Notte dei senza dimora, presso la sede della Caritas Diocesana si svolgerà a partire dalle 16,30 un laboratorio creativo dedicato ai bambini tra i 3 ed 8 anni che avrà come tema la doccia: sarà una occasione divertente e curiosa per conoscere i servizi che cercano di alleviare quanto meno i bisogni essenziali di chi vive per strada. Attraverso una lettura animata e un laboratorio creativo anche i più piccoli (e i loro genitori) potranno affacciarsi su questa realtà che resta sempre ai margini, non solo in senso figurato ma anche nel concreto. La sera dalle ore 20 sarà il momento per un importante momento di convivialità e incontro; le persone senza dimora che frequentano i servizi, con i quali durante tutto l’anno si è riusciti ad intraprendere un bel percorso di conoscenza e condivisione, lavoreranno nel pomeriggio guidati da una chef per preparare una prelibata cena alla quale sarà invitata la cittadinanza tutta. La cena, a numero chiuso per ragioni organizzative, sarà generosamente ospitata dal Seminario diocesano. Domenica 16 il Giubileo degli Operatori e Volontari della Carità, che avrà luogo a Rovigo a partire dalle ore 15,30, sarà l’occasione per celebrare la misericordia che l’esperienza della povertà sa generare nelle comunità cristiane, partendo da un esame di coscienza sul nostro modo di essere, come chiesa, una casa per gli ultimi. Il giubileo avrà inizio in sei punti significativi della città e continuerà poi in Duomo Concattedrale con una celebrazione-veglia presieduta dal Vescovo Pierantonio alle ore 17,00. Per vivere un momento di condivisione nella data ufficiale della Giornata mondiale contro la povertà, ossia lunedì 17, la Comunità Emmaus di Fiesso Umbertiano ha messo a disposizione gli spazi del suo Mercatino Solidale (via Maestri del Lavoro 5, S. Maria Maddalena) per una serata di cinema. Alle ore 21 verrà infatti proiettato il film “Inverno ’54” di Denis Amar che si potrà gustare comodamente seduti sui divani.

Durante tutte le giornate nelle sedi degli eventi e Domenica 16 dalle ore 9 alle ore 12,30 di fronte alla Chiesa di S.Sofia a Lendinara sarà possibile contribuire alle iniziative in favore delle persone senza dimora acquistando una !

Per iscrizioni alla cena o al laboratorio dei bimbi o per informazioni sugli altri appuntamenti (Giubileo compreso) si può chiamare in Caritas diocesana (0425 23450) oppure scrivere a comunicazione@caritasrovigo.org.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *